Imago Pietatis, 2003, frame video della performance

Reverend Ethan Acres

27 marzo - 31 maggio 2003
immagini

Guido Costa Projects è lieto di presentare al pubblico italiano la nuova mostra del Reverendo Ethan Acres, “Imago Pietatis”.

Concepita su modello degli antichi misteri pasquali, la mostra del Reverendo Acre è l’illustrazione in forma di “tableaux vivant” e di sermone della Passione, Morte e Resurrezione del Cristo, coerentemente con la missione spirituale dell’artista, tra i pochi a dedicarsi nella contemporaneità ad un’arte sacra tradizionale e rigorosa.

Esponente della Chiesa Fondamentalista cristiana degli Stati Uniti, il Reverendo Acres si riallaccia alla pratica del sermone come forma principe di proselitismo (sulla linea di Charles Finney, dwight Moody e dei moderni telepredicatori come Fulton J. Sheen), utilizzando l’arte visuale e la performance quali strumenti privilegiati nell’illustrazione dei misteri della fede. Il risultato è un’arte ultrabarocca, modernissima nelle sue movenze esteriori, ma assolutamente tradizionale nei suoi contenuti e nei suoi obbiettivi spirituali.

Il Reverendo Acres, attualmente residente a Los Angeles dopo un lungo periodo trascorso a Las Vegas come pastore itinerante, è l’ultimo discendente di tre generazioni di predicatori, operanti da più di un secolo tra il midwest e la costa californiana. La sua produzione come artista spazia dalla scultura, alla fotografia, all’installazione, avendo nella performance (quale illusione “teatrale” della Parola e degli insegnamenti di Dio), il suo punto di forza. E’ perciò un’occasione unica poter assistere ad uno dei suoi sermoni, entrando così in contatto diretto con una delle figure più inconsuete dell’arte contemporanea e della spiritualità del nuovo millennio.

“Imago Pietatis” è il progetto più ambizioso finora realizzato dal Reverendo Acres, sia come tema, che come repertorio di strumenti retorici utilizzati nella rappresentazione del mistero cristologico. In sintonia con la sensibilità per il fantastico delle chiese radicali statunitensi, con l’Electric Revivalism e con l’idea di un messaggio religioso in cui convivono realtà e meraviglioso, il Reverendo Acres ha realizzato tre “grandi illusioni”, secondo la tradizione degli spettacoli di alta magia, da Houdini a David Copperfield.

Naturale e sovrannaturale, fondamentalismo e sovversione, arte e religione si mischiano così in un’opera di grandissimo impatto e intelligenza, tra le più curiose e sofisticate del panorama artistico odierno.

Si ringraziano: Les Jeux de Maurice – Brother and Brother – Gamma Servizi – Luisella Arnold